Il  Miele

 

 

 

 


“Per miele si intende il prodotto alimentare che le api domestiche producono dal nettare dei fiori o dalle secrezioni provenienti da parti vive di piante o che si trovano sulle stesse, che esse bottinano, trasformano, combinano con sostanze specifiche proprie, immagazzinano e lasciano maturare nei favi dell’alveare.” (L. 12.10.82 n. 753 )

Questa è la definizione che la legge italiana attribuisce al miele e che riassume i tre criteri di giudizio che lo qualificano:
1) è prodotto dalle api e non da altri insetti;
2) le api elaborano il nettare dei fiori o la melata e non altri prodotti zuccherini;
3) nessuna sostanza può essere aggiunta o sottratta al prodotto delle api.

Il miele è un alimento la cui composizione comprende glucosio e fruttosio associati ad acidi organici, sali minerali,enzimi e aromi che ne conferiscono la caratterizzazione.
Fornisce 320calorie/100g. contro le 400 circa dello zucchero ed essendo composto in prevalenza da zuccheri semplici è più facilmente digeribile.
Grazie agli enzimi ha azione antibatterica, è blandamente lassativo ed emolliente e genericamente rinforzante dell’organismo.
I suoi utilizzi sono molteplici come le sue qualità:c’è chi lo gusta da solo o sul pane, chi lo usa per dolcificare le bevande,chi lo utilizza in cucina come ingrediente per piatti sia dolci che salati o piccanti. Si va sempre più diffondendo la pratica di accostare il miele al formaggio e anche in questo caso alcuni preferiscono l’accoppiamento dolce con dolce ( es:acacia e caciotta), altri dolce con piccante (es: millefiori e pecorino ).
Certo è che le varietà di miele sono tantissime, tali da soddisfare tutti i gusti, gli utilizzi e gli accostamenti.
La certificazione biologica è un’ulteriore garanzia di qualità poiché l’apicoltore oltre a sottostare alle leggi dello stato deve seguire uno specifico regolamento (con conseguente controllo) che vieta l’utilizzo di prodotti chimici e comportamenti contrari a un naturale svolgimento della vita dell’alveare.

 

DISPONIBILIT└  MIELE  

spiaggia (elicriso)

tiglio

eucalipto

cardo

melata

acacia

limone

arancio

millefiori

ciliegio

corbezzolo

timo

castagno

girasole

rododendro

mandarino

 

Miele da Agricoltura Biologica controllato da ICEA TOSCANA

 

 

 

 
 


 

 

Miele di Spiaggia

 Colore: ambrato, finemente cristallizzato;
Odore: intenso, caratteristico dei fiori;
Aroma: di media o debole intensità;
Sapore: deciso e tipico;
Fioritura: giugno, agosto.
Il sapore come il profumo Ŕ intenso e ricorda le spiagge selvagge e intatte dei litorali mediterranei.La peculiaritÓ di questo prodotto sta proprio nel profumato olio essenziale di elicriso (camuciolo) che le api raccolgono insieme al poco nettare che le piante della spiaggia mettono a loro disposizione.

 

 

Miele Millefiori

 Il miele più diffuso sul mercato ha origine da una grande varietà di fiori e viene comunemente chiamato “millefiori”. Questo miele a seconda della prevalenza botanica può essere liquido, cristallizzato, chiaro, ambrato o scuro.

Il liquido (come tutto il miele) ha maggior quantità di fruttosio, mentre il cristallizzato di glucosio; il chiaro generalmente è raccolto in primavera o inizio estate, lo scuro in estate piena e in zone collinari. Il sapore e l’aroma dipendono dai fiori d’origine. Questo quindi è un miele non classificabile in rigide categorie ma non per questo di minor pregio e gusto, anzi è piacevole scoprire sempre nuovi sapori.   

 

 

Miele di Eucalipto

 Si produce principalmente nelle regioni centro-meridionali.
È di colore ambrato allo stato liquido e beige grigiastro quando cristallizza; l’odore e il sapore sono caratteristici e molto intensi di liquirizia e di foglie della pianta.
L’accostamento tipico è con formaggi sapidi di media stagionatura.

 

 
     

 

Miele di Castagno

 

╚ scuro e liquido quindi ricco di fruttosio, di sapore poco dolce, aromatico, amarognolo.
╚ un miele ricco di sali minerali.
Il castagno prodotto in Versilia Ŕ comunque pi¨ amabile di quello prodotto in altre parti dĺItalia per la presenza di nettare di piante del sottobosco.
Si accompagna bene a pecorini di media stagionatura.

 

 

Miele di Acacia

 

Dalla robinia le api raccolgono un monoflora liquido e chiarissimo, a volte trasparente come l’acqua.
Il miele d’acacia è delicato, tenue e fruttato, per questo viene utilizzato di frequente per dolcificare bevande e cibi nei quali il sapore del miele non deve essere prevalente.
Si utilizza con formaggi erborinati. 

 
     

 Miele di Limone

Il miele di arancio e il miele di limone si producono principalmente in Calabria e in Sicilia.
Hanno colore chiaro o leggermente ambrato sia allo stato liquido che dopo la precoce e spontanea cristallizzazione.
Il sapore è florale,fragrante, fresco e ricorda i fiori di zagara.
Particolarmente apprezzate sono l’intensità e la finezza dell’aroma. Il miele di limone è di difficile produzione e di conseguenza abbastanza raro.


 

 
     

Miele di Melata 

Il miele di melata si ottiene da una secrezione zuccherina detta melata, che si trova sulle piante in seguito all’intervento di insetti dell’ordine dei rincoti che ne succhiano la linfa per nutrirsene, non è quindi un miele di nettare.
Resta liquido a lungo ed è molto denso; il colore è ambra scuro, quasi nero.
Ha un gusto e un odore caratteristico, di frutta cotta, vegetale, fruttato.
La melata si caratterizza per una notevole presenza di sali minerali

 
     

Miele di Tiglio

Anche questo è un miele che si produce senza grosse difficoltà in Versilia.
Allo stato liquido è di colore chiaro e ambrato ma col passar del tempo cristallizza.
Ha un aroma forte e balsamico che ricorda il profumo dei fiori. 
     

 
     

Miele di Girasole

 È caratteristico per il colore giallo acceso, dorato sia allo stato liquido che cristallizzato (cristallizza poco tempo dopo il raccolto); non molto dolce ne caratteristico il sapore è vegetale e fruttato.
Anche questo è un miele che viene utilizzato nei casi in cui non si voglia dare alla pietanza uno spiccato sapore di miele, ma piuttosto si voglia dolcificare in modo naturale, sano e senza appesantire.
   
 
     

Miele di Cardo

Prodotto in Sardegna o nelle isole toscane, il miele di cardo è di color ambra chiaro e cristallizza poco tempo dopo il raccolto.
È dolce, fruttato e florale.
Si accompagna con formaggi ben stagionati.

 
     

Miele di Arancio

Colore: giallo chiarissimo da liquido e bianco da solido;
Sapore: delicato e leggermente agrumaceo gusto gradevole;
Odore
: di media intensitÓ, ricorda il profumo fragrante dei fiori di zagara;
Aroma: di media intensitÓ;
Fioritura: primaverile, pi¨ o meno prolungata. 
  

 
     

Miele di Rododendro

E' un miele di difficile produzione, dolce e l'elemento caratteristico Ŕ proprio l'assenza di aromi marcati.
Si produce esclusivamente nell'arco alpino e cristallizza finemente.

 
     
     



  












 














 



 

     

 



 

 

 

 

 

 

IL CAMUCIOLO

Consorzio apicoltori-produttori biologici

via Acquarella, 3

55041 Capezzano Pianore (Lucca)

tel. 335 5336215- Fax  0584 904533

   e-mail: camuciolo@tiscali.it